Home » Scioglimento del singolo rapporto società di persone

Scioglimento del singolo rapporto società di persone

La società di persone si può sciogliere per:

  1. Decorso del termine, se la società è a tempo determinato;
  2. Venir meno della pluralità dei soci, in questo caso la società ha 6 mesi per ristabilire la pluralità;
  3. Conseguimento dell’oggetto sociale;
  4. Impossibilità di conseguimento dell’oggetto sociale;
  5. Volontà dei soci di scioglimento anticipato;

Con il verificarsi di una delle cause di scioglimento si apre automaticamente lo stato di liquidazione. Si nomineranno quindi i liquidatori che dovranno redigere insieme agli amministratori l’inventario dal quale risulti lo stato attivo e passivo del patrimonio sociale.

Estinti i debiti sociali l’attivo residuo è destinato in primo luogo al rimborso dei conferimenti. Successivamente se emerge dell’attivo esso andrà ripartito tra i soci in proporzione alle loro quote partecipative.

Ultimata la liquidazione i liquidatori predispongono il bilancio finale di liquidazione​​. I creditori sociali insoddisfatti potranno far valere i loro crediti nei confronti dei soci.

turboNews

 

SCIOGLIMENTO SINGOLO RAPPORTO SOCIALE S.D.P

Il venir meno di un socio e della pluralità dei soci non comporta lo scioglimento della società se quest’ultima provvede a ristabilire appunto la pluralità dei soci, lo scioglimento del singolo rapporto sociale può avvenire per:

  • Morte, in questo caso la quota del socio defunto si trasferisce agli eredi oppure se la prestazione svolta dal socio defunta era essenziale per il conseguimento della società, quest’ultima si estingue.

È possibile che l’atto costitutivo preveda delle clausole, ovvero:

  1. Consolidazione, la liquidazione della quota agli eredi;
  2. Continuazione, ossia la continuazione dell’attività sociale con gli eredi del socio defunto;
  • Recesso, è lo scioglimento del rapporto sociale per volontà del socio, distinguiamo il recesso nelle:
  1. Società a tempo indeterminato, i soci possono liberamente recedere con un preavviso di tre mesi;
  2. Società a tempo determinato, può sussistere solo per giusta causa;
  • Esclusione, è deliberata dalla maggioranza dei soci, ma quest’ultimo può fare opposizione al tribunale, distinguiamo due tipi di esclusione:
  1. Di diritto, ovvero il socio che si dichiara fallito e il socio, il cui creditore personale, richiede ed ottiene la liquidazione della quota;
  2. Facoltativa, è un’iniziativa promossa dalla società per gravi inadempienze, interdizione ed impossibilità sopravvenuta;

 

LIQUIDAZIONE QUOTA

Regola comune a tutte le ipotesi di scioglimento del singolo rapporto sociale è la liquidazione della quota del socio la cui partecipazione è venuta meno. La società avrà un termine di sei mesi per liquidare la quota del socio.

Se invece si decide di sciogliere la società per quanto riguarda la liquidazione della quota bisognerà attendere la liquidazione della società.

Innovation and International Management student and Web Developer.