Home » Perchè Monero non eccelle

Perchè Monero non eccelle

Come sapete, la maggior parte delle criptovalute sono costruite sulla base della tecnologia blockchain. Tutti loro hanno un registro pubblico la cui trasparenza limita la loro privacy.
Agenzie governative, società di analisi e altre parti interessate – chiamiamole “spie” – stanno cercando di analizzare blockchain pubbliche e reti peer-to-peer di criptovalute come Bitcoin, con l’analisi cluster degli indirizzi e collegandoli a IP o altre informazioni identificative.

Al fine di aumentare l’anonimato delle criptovalute hanno creato una serie di progetti, alcune di queste monete sono tra le più popolari sul mercato oggi. In questo articolo confronteremo Monero con la criptovaluta principale Bitcoin.

TurboNews

Monero

Monero (XMR) è una criptovaluta orientata alla privacy. Si basa sull’innovativo protocollo CryptoNote, prima applicabile in Bytecoin.

Così, Monero è stato uno dei primi altcoins non basato sulla base di codice di Bitcoin, ed è ancora diverso in molti modi. Ad esempio, Monero non ha un’offerta limitata; ma invece c’è un calendario delle emissioni che frena la crescita dell’offerta di moneta. pianifica hardfork circa due volte l’anno, e la sua ultima versione include caratteristiche che migliorano significativamente la privacy delle monete.

XMR è accettato come pagamento in diversi mercati Darknet, rendendolo uno dei pochi altcoins che ha trovato un’opzione di utilizzo non di nicchia.

 

Privacy

Mentre Bitcoin e altre monete offrono funzionalità di privacy come opzione, Monero è una delle poche criptovalute in cui la privacy è obbligatoria e per impostazione predefinita.

La privacy a Monero è fornita in due modi. In particolare, utilizzando un trucco intelligente chiamato “Ring Confidential Transactions” (RingCT). RingCT, a sua volta, è meglio inteso come una combinazione di due tecniche crittografiche: “ring signatures” e “confidential transactions”.

Come le firme crittografiche convenzionali, le firme ad anello confermano la proprietà delle monete (“ingressi”). Ma con l’aiuto di firme ad anello per la stessa transazione, monete completamente diverse possono essere aggiunti come “baits” senza rivelare quale è stato effettivamente firmato. A causa di questo approccio, le monete sono effettivamente “miste”, quindi le spie non sanno quale moneta è stata effettivamente spesa, e quale era l’esca. In questo momento, sei esche vengono aggiunte a ogni transazione Monero, e presto il loro numero sarà aumentato a 10.

Oltre alle firme ad anello, le transazioni riservate consentono agli utenti di nascondere gli importi delle transazioni. Utilizzando un trucco crittografico chiamato impegno di Pedersen. Così, chiunque può ancora eseguire calcoli matematici con gli importi calcolati. Ciò consente agli utenti Monero di assicurarsi che il mittente della transazione e le parti ricevente siano uguali; quindi, confermando che le monete non sono state create dall’aria. Ma solo il mittente e il destinatario della transazione sanno quanti soldi sono stati inviati/ricevuti.

 

Bitcoin

Monero come progetto prende sul serio la privacy, e la costante ricerca di caratteristiche migliori ha portato alla privacy di prima classe in generale. Allo stesso tempo, mentre Bitcoin adotta un approccio molto più conservatore, i suoi recenti e imminenti miglioramenti della privacy offrono una reale concorrenza.

Ad esempio, gli indirizzi nascosti sono disponibili anche sulla rete BTC. Alcuni Wallet offrono indirizzi nascosti come opzione. Ma anche la creazione di un nuovo indirizzo per ogni transazione, questo è importante per realizzare simili vantaggi sulla privacy.

Di conseguenza, RingCT è uno dei principali vantaggi di Monero.
RingCT e zeroLink hanno i loro punti di forza e di debolezza.

La differenza più importante, e probabilmente il vantaggio principale di Monero, è che RingCT è l’impostazione predefinita, e il ringlink non vincolante è facoltativo.

Di conseguenza, in Bitcoin solo gli utenti che si preoccupano della loro privacy sono più propensi a mescolare le loro monete; coloro che sentivano di non avere “niente da nascondere” non lo avrebbero fatto.

A Monero, al contrario, anche gli utenti che non si preoccupano della privacy utilizzano RingCT. Questo aumenta l’anonimato per gli utenti Monero che hanno davvero a che fare con la loro privacy: non sono a conoscenza dell’uso di RingCT.

 

In Monero, l’aumento della privacy deriva dalla scalabilità.

Scalabilità

Iniziamo con il fatto che la blockchain Monero non può essere completamente rimossa, gran parte della storia delle transazioni di Monero rimane rilevante e quindi memorizzata per sempre. Attualmente è 65 gigabyte e continua a crescere.

Questo probabilmente non è un problema immediato, ma solo perché la popolarità di Monero è di due ordini di grandezza inferiore a quella di Bitcoin: Monero elabora solo un paio di migliaia di transazioni al giorno, rispetto a più di 200.000 per Bitcoin. Tuttavia, se il numero di transazioni Monero aumenta in modo significativo, il sistema potrebbe avere difficoltà.

Dopo tutto, Monero è senza dubbio uno dei migliori token di privacy disponibili, se non il migliore. Tuttavia, se si utilizzano strumenti di privacy quando si tratta di Bitcoin, la differenza tra loro probabilmente non sarà così grande. La privacy obbligatoria di Monero e gli importi nascosti possono ancora offrire vantaggi, ma queste caratteristiche sono in diretta concorrenza con la scalabilità che gli sviluppatori Monero stanno cercando di risolvere, ad esempio, attraverso la nuova versione di Oxygen Orion. Il modo in cui questa situazione si svilupperà nel tempo dipende in larga misura dagli sviluppi futuri.

Innovation and International Management student and Web Developer.